martedì 3 giugno 2014

La donna che sussurrava alle piante ...

Lavanda
Geranio

Palma canariensis (piantata quando Luci aveva 4 anni)
Euphorbia

Basilico, appena piantato!



Nostra Signora da sua madre aveva ereditato il pollice verde: a lei bastava guardare una pianta per stare contenta. Il suo sogno era di avere un giardino. Si sarebbe forse avverato, in una qualche esistenza. Intanto godeva lo spazio verde del suo balcone. Annusava la menta e la profumata lavanda, coltivava il basilico.






Menta
Alberello di chorisia (piantato 14 anni fa da Luciano)

6 commenti:

  1. anche mia mamma ha la stessa passione Mari; io sto cercando di ereditarla, con esiti alterni però: sono sicuro che le piante mi ricorderanno lei quando non ci sarà più!!!

    RispondiElimina
  2. anche a me da molta gioia curare il mio piccolo giardino. Grazie di passare da me e lasciare un saluto. Ciao

    RispondiElimina
  3. Si dice che quando l'acqua tocca la schiena si impara a nuotare...è quello che è capitato a me, per necessità ho imparato, all'inizio ero un disastro le piante come mi vedevano si auto eliminavano ma piano piano sto avendo dei buoni risultati.
    Attenta!!! Ti mando un mazzo di fiori che vola!!!

    RispondiElimina
  4. @Luigi: grazie per la visita e per la condivisione "verde". Buon fine settimana!
    @Aliza: leggerti è un piacere. Ciao e buon fine settimana!
    @Pippi: quella delle piante che ti vedevano e si auto eliminavano è troppo forte ... Sento invece che hai una magia di cura anche per le creature verdi, oltre che per gli esseri viventi. Cosmoabbracci! Grazie dei fiori!

    RispondiElimina
  5. Anch'io vorrei tanto avere un giardino!

    RispondiElimina
  6. @Silvia: lo avrai ... Un abbraccio.

    RispondiElimina