venerdì 4 luglio 2014

Grazie, Giorgio



Forse possiamo cambiarla,  ma è l’unica che c’è
Questa vita di stracci e sorrisi e di mezze parole …
Forse 100 anni o 200 è un attimo che va
Fosse di un attimo appena, sarebbe con me …
Tutti i vestiti di vento a inseguirci nel sole
Tutti aggrappati ad un filo e non sappiamo dove …





3 commenti:

  1. Ciao Maruzza !
    Mi spiace molto che Giorgio non sia più con noi ma, i suoi libri e in particolare la sua canzone Signor tenente rimangono come testimonianza di un'Uomo intelligente e impegnato nel sociale.
    Io penso che, come al solito i suoi scritti verranno rispolverati e tanti altri avranno modo di leggerli e apprezzarli ma, tanti sanno quanto Giorgio spazi con la sua inesauribile fantasia...
    e allora io gli dico " grazie di cuore Giorgio e a presto"
    La vita è un'attimo basta solo pazientare che, quando arriva la nostra ora poi, ci troveremo tutti in un'alta dimensione, spero tanto che sia bella come questo pianeta, possibilmente senza cattiveria!
    Cosmoabbracci!!!

    RispondiElimina
  2. Mi spiace per la sua fine prematura, ma come artista l'ho sempre trovato piuttosto mediocre.
    Ciao.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. @Pippi: grazie per il commento, tutto cuore. A presto. Ricambio cosmoabbracci.
    @cristiana: confesso di non aver letto nessuno dei suoi libri. Non posso quindi giudicarlo come scrittore. Anche come uomo di teatro l'ho seguito davvero poco. Questa canzone è stata parecchi azzeccata. Condivido con te il dispiacere per la sua fine prematura. Grazie della visita. Ciao!

    RispondiElimina