martedì 13 febbraio 2018

Caro Fabrizio


Caro Fabrizio,
                        mi fai vibrare da quando ero ragazzina. Ogni tua canzone mi coinvolge nel profondo, mi emoziona, mi commuove. E poi la tua voce è speciale. 
                      Avrei potuto ascoltarti dal vivo, qualche anno prima che morissi, quando sei venuto a Palermo per un concerto. Quella volta magari avrei potuto salutarti, chiederti un autografo, stringerti la mano, sfiorarti … 
                  Ma quella sera il mio piccolino aveva 39 di febbre e così regalai il biglietto alla baby sitter. Hai ragione, caro Faber Femmine un giorno e poi madri per sempre.
              Ma io ti ho amato tantissimo e continuo ad amarti.

















2 commenti:

  1. Risposte
    1. @Daniele: mi manca tantissimo ... come se fosse morto uno di famiglia.

      Elimina