sabato 7 agosto 2010

AMATA




Svegliarsi,
un mattino,
nuda e serena,
avvolta dal suo sorriso.
Amata.
Tra le sue braccia:
tenace, tenera sponda
che accarezza,
accogliente.
Colonne dell’unico tempio,
i corpi vicini:
sicuri, sovrani.
Amanti.
Oggi, domani;
nel cerchio lieve
del respiro del tempo.
Danzante.

Nessun commento:

Posta un commento