lunedì 13 ottobre 2014

Ode all'autunno

Modesto è l'autunno, come i taglialegna.
Costa molto togliere tutte le foglie
da tutti gli alberi di tutti i paesi.
La primavera le cucì in volo
e ora bisogna lasciarle cadere
come se fossero uccelli gialli:
Non è facile.
Serve tempo.
Bisogna correre per le strade,
parlare lingue,
svedese, portoghese,
parlare la lingua rossa,
quella verde.
Bisogna sapere
tacere in tutte le lingue
e dappertutto, sempre,
lasciare cadere,
cadere,
lasciare cadere,
cadere le foglie.
Difficile è essere autunno,
facile essere primavera.
Accendere tutto quel che è nato
per essere acceso.
Spegnere il mondo, invece,
facendolo scivolare via
come se fosse un cerchio di cose gialle,
fino a fondere odori, luce, radici,
e a far salire il vino all'uva,
coniare con pazienza l'irregolare moneta
della cima dell'albero
e spargerla dopo
per disinteressate strade deserte,
è compito di mani virili.
                                                                                                  Pablo Neruda

4 commenti:

  1. Ma che bella! Di ingannevole malinconia. Esalta le virtù di questa stagione così particolare, attraverso la "fatica" necessaria ad ottenerla... Grazie. Stupenda anche l'immagine, che bene si sposa. Buon autunno di cuore, Maruzza.

    RispondiElimina
  2. E' proprio vero: Difficile è essere autunno, facile essere primavera....

    L'autunno per me, coi suoi colori e profumi, raffigura il dono dell'umiltà; sembra una stagione più debole, ma non lo è; non si esalta, è modesta e non si crede migliore o più importante delle altre, conosce i suoi limiti ma vuole lo stesso far parte del gruppo.
    Bellissima la foto.
    Grazie Maria e buona settimana.

    gabriele

    RispondiElimina
  3. armando caccamo15 ottobre 2014 10:10

    eh si ..... "Difficile è essere autunno"...... scrollarsi di dosso l'estate e la primavera e, nel loro ricordo, avviarsi all'inverno ...... si .....
    "Difficile è essere autunno"! Grazie, Maria.

    RispondiElimina
  4. @DOC: sono contenta che questa poesia di Neruda si sia "sposata" con la tua sensibilità. Buon autunno anche a te, ricco di frutti colorati e nutrienti!
    @gabriele: grazie della visita e della condivisione. Molto appropriato attribuire all'autunno la "virtù" dell'umiltà. Le attribuirei anche quella della pazienza. Buona settimana e buon mese di ottobre.
    @armando: che onore e piacere un tuo commento nel blog! Cento di queste condivisioni. A presto. Grazie a te!

    RispondiElimina