lunedì 24 dicembre 2012

Dare un senso al Natale



Tutto ebbe inizio nell’agosto di 25 anni fa: i vicini di casa, coppia silenziosa e solitaria, sparirono per due mesi. Al rientro, li vidi attorniati da tre ragazzini, un bimbo di tre anni e due sorelline maggiori. Infatti, espletato l’iter di adozione internazionale, la coppia si era vista affidare tre fratellini brasiliani, con un doloroso vissuto pregresso. Con i nuovi genitori, i ragazzini hanno avuto un’infanzia serena. Adesso i tre si sono sposati:  hanno regalato a mamma e papà ben otto nipotini, compresa una coppia di gemelline. L’ottava nipotina è nata poco prima di Natale. C’è chi versa fiumi d’inchiostro o fa mille convegni su come cambiare in meglio il mondo. Maria e Francesco non sono molto loquaci: in compenso sono riusciti a regalare ad Alessandra, Renata e Willy una vita degna di questo nome. A loro, e tutti gli uomini e alle donne di buona volontà, Buon Natale davvero.
Maria D’Asaro (pubblicato su "Centonove" il 21.12.2012)

"Onorerò il Natale nel mio cuore e cercherò di tenerlo con me tutto l'anno." (C. Dickens)

14 commenti:

  1. Essenziale. Buon Natale di cuore, Maruzza. A te la buona volontà non manca di certo...

    RispondiElimina
  2. @DOC (nonchè dr.Peter): grazie. I tuoi auguri mi riscaldano il cuore. Buon Natale ... in progress anche a te. Un caldo abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Tutte le vecchie favole finivano con un finale lieto ("e vissero a lungo felici e contenti"); poi la realtà da favole le ha fatte diventare utopia.
    Ecco, questo tuo raccontino le fa tornare al loro valore e sapore iniziale.
    Maria e Francesco possono dire a ragione che la loro favola ha il giusto finale.
    A loro, a te e a tutti quelli che credono che le favole esistono ancora, un abbraccio con un mare di auguri; ne sei circondata, che ogni ondina che si appoggia sulle tue spiagge ti porti un augurio, da inoltrare a chiunque ti voglia bene.

    RispondiElimina
  4. @gattonero: che belle parole mi hai scritto... Auguri sentiti e affettuosi anche a te, caro Pietro che, sotto una scorza ruvida, conservi un cuore buono e generoso. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. il vero senso del natale !!!!
    auguri ed anche un abbraccio

    RispondiElimina
  6. @Valerio: grazie della tua costante presenza. Tanti cari auguri e un abbraccio anche a te!

    RispondiElimina
  7. E' un pensiero che farò mio...grazie. Buon Natale.

    RispondiElimina
  8. Fra le mie poche conoscenze, ci sono almeno due coppie che hanno fatto il gesto di accoglienza dei tuoi vicini. No, almeno tre, ora che ci penso. Allora forse è natale davvero. Auguri.

    RispondiElimina
  9. Sì, così è dare un senso profondo al Natale-
    Auguri,Costantino-

    RispondiElimina
  10. Che bello!! Questa storia mi rende più felice la giornata.
    Conosco diverse coppie di amici che hanno adottato dei bambini. Una in particolare da poco ha adottato 2 bimbi polacchi di 5 e 7 anni a cui io e Paolino spesso e volentieri andiamo a fare i "baby sitter", divertendoci tra lego e cartoni animati :-)
    Non è una scelta da tutti, è una scelta coraggiosa che regala una nuova vita e una vera infanzia a chi fino a quel momento se l'è vista negare. Storie come queste ridanno un po' di fiducia nel genere umano... un abbraccio e buon Natale!!

    RispondiElimina
  11. Ciao,
    capito qui per caso e spero di non essere importuno.
    Ho letto il tuo post e devo dire che il suo contenuto mi sembra saggio ed equilibrato, perché indica uno dei vari modi per restituire la giusta dimensione al Natale.
    Cordialità.

    RispondiElimina
  12. @Tra cenere e terra: grazie per la visita. Un Natale pieno di senso anche a te.

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. @Guard.del Faro: tutti i commenti sono ben accetti. Grazie davvero della tua visita. Ricambio auguri e cordialità.

    RispondiElimina