giovedì 10 ottobre 2019

Immensi


Mio padre, Luciano D'Asaro




L'oggi
più vuoto,
senza l'immensa
tenera, vostra affettuosa presenza ...
Papà.








Padri immensi:


                                      Aldo Moro, con la figlia Maria Fida e il nipotino Luca



                                        Vittorio Bachelet, ucciso dalle Brigate rosse il 12.2.1980


             Il giudice Paolo Borsellino, con la moglie Agnese e i figli Lucia, Manfredi e Fiammetta


                  Il Prof. Sebastiano Tusa, archeologo e Assessore ai Beni Culturali della Regione Siciliana, morto in un incidente aereo in Etiopia nel marzo 2019. 

                Alan Henning, volontario di una missione umanitaria trucidato dall'ISIS in Siria nel 2014
                                                                        (vedi qui)

Il pediatra dott. Giuseppe Liotta, morto nel  novembre 2018 per aver tentato di raggiungere il posto di lavoro, all'ospedale di Corleone, nonostante il maltempo.

 Il prof. Angelo Baccarella, strappato prematuramente ai suoi affetti, ai tanti amici e ai suoi studenti, 
nel giugno 2018.

                  Ettore, mio cognato, strappato  ai suoi figli e ai suoi affetti troppo presto ...

6 commenti:

  1. Un pensiero per loro, e con particolare dolcezza per quelli che tenevi e tieni nel cuore più da vicino.
    E un abbraccio a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Zio Scriba: grazie per le tue parole, che vengono dal cuore e vanno al cuore ... Ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  2. Persone speciali che meritavano questo tuo ricordo.

    RispondiElimina
  3. Rossana Rolando11 ottobre 2019 18:51

    In un'epoca che si definisce "senza padri" queste testimonianze riscaldano il cuore e danno speranza. Il post commuove perché raduna esperienze diverse accomunate però da un generoso impegno per la dignità della vita, per la serietà del lavoro, per la cura del bene comune.
    Grazie Maria. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Rossana: nel ricordo di papà - che per me, e non solo per me, era una persona speciale - ho inteso proprio ricordare altri papà diversamente speciali, accomunati "da un generoso impegno per la dignità della vita, per la serietà del lavoro, per la cura del bene comune", come scrivi benissimo tu. Grazie a te per l'attenzione e la percezione della comunione spirituale che mi dona la tua presenza. Buona domenica.

      Elimina