martedì 8 maggio 2012

Macerie


Macerie,
universi spezzati,
frammenti in rovina
incontra dovunque
il tuo sguardo pietoso.
Con stupore infinito,
nel tuo vagare a zigzag,
scopri la casa più intatta
in fondo al sentiero:
è la tua.

Incorporo il bel video della canzone di Celentano suggerito dall'amico/collega:






2 commenti:

  1. Nelle tue preziose parole infine qualche lampo di luce e di speranza.

    Forse si può ancora vedere oltre questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=yNUH4PZjfGI&feature=related

    RispondiElimina
  2. @ctldzffr: grazie davvero per il commento. E per la bella canzone di Celentano, il cui video ho incorporato nel post. A rivederci a scuola.

    RispondiElimina