martedì 6 ottobre 2009

Cara Giuliana



Cara Giuliana,
Giuliana Saladino
 
Non so di che colore fossero i tuoi occhi.
Li immagino nocciola, scuri e intensi. Mi piace però pensare che, a una manifestazione antimafia, oppure durante uno dei tanti, troppi funerali di stato degli anni ’80 e ’90 a Palermo, il nostro sguardo si sia per un istante incontrato. E che, come in uno strano film di Inarritu, siamo state, a nostra insaputa, vicine.
(...)

(sarà ripubblicata a breve in una raccolta)

3 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina